logopg

 

mercante


 

una produzione di Fabio Morgan 
per Progetto Goldstein
traduzione, adattamento e regia di Leonardo Ferrari Carissimi
con Annachiara Benedetto, Jasmine De Maria, Maria Carla Generali, Susanna Laurenti, Andrea Mastrotto, Simone Musitano, Victor Rodrigues, Benedetta Russo, Enrico Torzillo, Michele Traverso, Riccardo Viola, Pietro Maria Virdis

costumi Vanessa Mantellassi
assistente alla regia Marta Franceschelli
vocal coach Giulia Nervi
organizzazione e comunicazione E45

uno spettacolo della Compagnia del Teatro dell'Orologio

 

Il Mercante di Venezia della Compagnia del teatro dell’Orologio è un progetto che prende vita all’interno dei mercati rionali di quartiere. È un lavoro di ri-scrittura sul e del luogo in cui è lo spazio a dettare le regole. A cambiare sono le identità sociali dei personaggi, ma non le loro maschere, che rimangono fedeli alla grande commedia di Shakespeare. Questa versione del Mercante di Venezia porta lo spettatore in un viaggio rocambolesco nel dietro le quinte di un mercato rionale.

 

COMPAGNIA DEL TEATRO DELL'OROLOGIO

La compagnia teatrale CK Teatro è stata fondata nel 2008 da Leonardo Ferrari Carissimi (autore e regista), Fabio Morgan (autore, produttore e direttore artistico), Alessandra Muschella (scenografa e costumista) e Anna Favella (attrice). Il primo riconoscimento internazionale ricevuto dalla compagnia è stato per Being Hamlet – La genesi: lo spettacolo ha vinto il premio Fantasio Piccoli (festival internazionale di regia teatrale in Leipzig), rappresentato poi in molti festival teatrali, tra cui Santarcangelo e Volterra.
Dopo questo primo spettacolo, che indagava il rapporto tra la sperimentazione teatrale e i nuovi linguaggi, la compagnia si è diretta verso la costruzione di una nuova drammaturgia che si è valsa del Mythos per raccontare in maniera puntuale e analitica la distorsione dei valori della società contemporanea, sia come individui che come collettività. Nel 2015 ha debuttato al Teatro dell'Orologio la prima commedia della compagnia, Hitchcock. A love story, grande successo di pubblico e critica.
Il triennio 2015-2017 è l’anno delle grandi produzioni: Tutti i padri vogliono far morire i loro figli è il primo capitolo di una tetralogia che si svilupperà nel corso di quattro anni e Walking on the moon (2016-2017) è un progetto prodotto di Be SpectACTive!, network europeo di audience development, che vedrà la compagnia coinvolta in 4 residente internazionali.

www.progettogoldstein.it