logopg

 

YESUS CHRISTO VOGUE

YESUS CHRISTO VOGUE 1


 

drammaturgia e regia Joele Anastasi
con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano

 

contributo drammaturgico Enrico Sortino Federica Carruba Toscano
scene Giulio Villaggio
costumi Alessandra Muschella
disegno luci Davide Manca
video e graphic design Giuseppe Cardaci
foto Dalila Romeo
realizzazione scene Alessandra Muschella Giulio Villaggio
effetti speciali Chiara Mariani
aiuto regia Nathalie Cariolle
organizzazione Chiara Girardi
responsabile tecnico Omar Scala
mediapartner Saltinaria.it
produzione Progetto Goldstein – Teatro Orologio
co-produzione Vuccirìa Teatro


 

L’amore, dimenticato da secoli dall’uomo, ha abbandonato il mondo. L’essere umano si è estinto insieme a lui e il mondo adesso è regolato soltanto dalla natura. Nessun Dio viene più invocato da tempo. Qui vivono gli ultimi due superstiti del genere umano, dimenticati dalla morte, immobilizzati nella loro più autentica contraddizione: per sempre predisposti all’infelicità e incapaci al suicidio.

YESUS CHRISTO VOGUE è un indagine aperta sul cristianesimo e sul rapporto tra finito infinito.
YESUS CHRISTO VOGUE si scontra con l’impossibilità tutta contemporanea di generare nuovi miti e lo fa nel terreno della tragedia, ‘archetipo’ per eccellenza del teatro stesso.
YESUS CHRISTO VOGUE è la volontà di riportare in vita una trascorsa ed eroica sacralità ed una riflessione sull’accettazione del dolore nel tentativo – impossibile - di generare dei nuovi miti.
YESUS CHRISTO VOGUE racconta del desiderio di autodeterminazione e del mutevole e conflittuale rapporto tra uomo e mondo.
YESUS CHRISTO VOGUE incarna il “grande assente”, la divinità 2.0: l’assoluto e il divino lungamente atteso che coincide con l’essere umano stesso. Così, il grande assente adesso è l’uomo, è Yesus Christo Vogue.
YESUS CHRISTO VOGUE è il tentativo di descrivere un particolare momento del processo di ricerca spirituale: la crisi.
YESUS CHRISTO VOGUE rappresenta un viaggio dentro la continua ricerca spirituale.

 

VUCCIRIA TEATRO

Compagnia teatrale indipendente di recentissima formazione (2013), opera tra la Sicilia e Roma. Fondata da Joele Anastasi ed Enrico Sortino, collabora fin dall’inizio con la compagnia l’attrice Federica Carruba Toscano.
Il lavoro della compagnia si muove su una ricerca precisa di autorialità nel tentativo di creazione di un linguaggio che sia l’incontro tra una drammaturgia originale e una ricerca attoriale attiva. Al centro del lavoro della compagnia vi è l’attore, e le sue possibilità creative: la sua capacità di creare e dare vita dall’interno ai mondi che lo appartengono.
Attori spogliati da qualunque cosa, in un “essenzialismo scenico” che spinge gli interpreti ad agire come “animali”: uno specchio e un veicolo per raccontare quegli stessi personaggi che sono “bestie” ai margini di una società.
Anche quando questo margine diventa sempre più grande.
Anche quando questo margine diventa sempre più la società stessa.

www.vucciriateatro.com